Dibattiti e opinioni

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Sabato, 02 Maggio 2020

GiocondaIl diritto al dubbio, di Luciano Nicolini

Ci costringeranno soltanto a portare le mascherine o presto ci ritroveremo completamente imbavagliati?

Per la terza volta consecutiva dedichiamo l’editoriale al nuovo coronavirus che, all’improvviso, ha cambiato le nostre vite. Sul numero di marzo ne parlammo dal punto di vista delle conseguenze sanitarie e politiche della sua diffusione (e ci sembra di aver visto giusto), sul numero di aprile dal punto di vista delle conseguenze economiche, oggi ne parliamo dal punto di vista delle ricadute sul diritto al dubbio (e al dissenso).

Leggi tutto: Il diritto al dubbio, di Luciano Nicolini (n°233)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Venerdì, 01 Maggio 2020

CaseLa colpa è del capitalismo, di Rino Ermini

Una precisazione: uso la parola Potere, con la “p” maiuscola, per indicare uomini e strutture di tipo politico, economico, culturale, militare, religioso, ecc. che nella società, attraverso lo sfruttamento e l’oppressione, garantiscono enormi privilegi a una fetta minoritaria della popolazione a danno della maggioranza.

Leggi tutto: La colpa è del capitalismo, di Rino Ermini (n°233)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Domenica, 01 Marzo 2020

Coronavirus personale sanitarioA proposito di coronavirus, di Luciano Nicolini (n°231)

In questi giorni, in Italia, non si parla d’altro. E, coerentemente con l’impegno che ci siamo presi quando abbiamo fondato Cenerentola (“parlare ANCHE di ciò di cui tutti parlano”), non mi sottrarrò al dibattito.

Alcuni punti fermi (o quasi)

 Inizierò con lo scrivere alcune banalità, sulle quali però giova richiamare l’attenzione:

1) La malattia dovuta a una forma particolare di coronavirus, della quale si sta parlando, esiste. 

2) Almeno in Cina, ha causato la morte di parecchie persone.

3) Pur non essendo letale quanto lo fu la “peste nera” (che a metà del XIV secolo uccise almeno un terzo della popolazione europea) non è da prendere sottogamba.

4) In qualche maniera, è arrivata in Italia.

5) Poiché quasi tutti gli igienisti concordano nel dire che il miglior modo per fermare un’epidemia è isolare i malati, le misure decise dal governo italiano, per quanto tardive e contraddittorie, sembrano sostanzialmente corrette.

6) Il risalto dato all’epidemia dai mezzi di comunicazione di massa (e dallo stesso governo) è del tutto anomalo. Il che non significa che sia esagerato. Significa soltanto che è molto superiore a quello dato di solito ad epidemie analoghe.

7) Conseguentemente il comportamento degli Italiani  in questa circostanza risulta talvolta irrazionale.

Leggi tutto: A proposito di coronavirus, di Luciano Nicolini (n°231)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Sabato, 01 Febbraio 2020

migrazioneDestra, sinistra e lotte sociali, di Luciano Nicolini (n°230)

Il comunicato riportato nelle pagine precedenti, prodotto a metà dicembre dal consiglio dei delegati di Alternativa Libertaria, mi sembra analizzi in modo molto convincente ciò che sta accadendo in  Italia, e fornisca anche due indicazioni, piuttosto vaghe ma valide, su ciò che occorre fare: «rivendicare obiettivi materiali tesi a ribaltare i rapporti di forza in favore delle classi sfruttate» e costruire «battaglie culturali all’insegna della solidarietà e dell’uguaglianza». La questione è: quali obiettivi materiali privilegiare? E, in secondo luogo, che cosa significa, oggi, costruire battaglie culturali all’insegna della solidarietà e dell’uguaglianza?

Leggi tutto: Destra, sinistra e lotte sociali, di Luciano Nicolini (n°230)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Sabato, 01 Febbraio 2020

Sede regione Emilia-RomagnaElezioni regionali: la destra conquista la Calabria, ma non l’Emilia-Romagna, di Luciano Nicolini (n°230)

Le Sardine hanno frenato la marcia trionfale di Salvini, il PD ringrazia

Domenica 26 gennaio si sono svolte in Calabria e in Emilia-Romagna le elezioni per il rinnovo del consiglio regionale. Ciò che è accaduto in Calabria era largamente previsto: la destra, che nella regione è prevalentemente berlusconiana e si è presentata unita, ha vinto a mani basse. Non è una buona notizia ma, da un punto di vista strettamente giornalistico, non  è neppure una notizia…

Leggi tutto: Elezioni regionali: la destra conquista la Calabria, ma non l’Emilia-Romagna, di Luciano Nicolini...

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Sabato, 18 Gennaio 2020

No MediazioneLa condizione femminile oggi (n°229)

Sintesi della relazione redatta da Dora Palumbo in occasione dell’incontro sul tema, promosso a Castel Bolognese dalla Biblioteca Borghi e dalla Biblioteca Dal Pane.

Parto da una nota biografica, per introdurre il tema della serata sulla condizione femminile oggi, tra autodeterminazione e difesa di conquiste e diritti civili.

Leggi tutto: La condizione femminile oggi (n°229)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Martedì, 10 Dicembre 2019

berrettoReddito di cittadinanza: un miracolo laico? di Luciano Nicolini (n°228)

Mercoledì 20 novembre è stato pubblicato, su Il Fatto Quotidiano, un lungo articolo del sociologo Domenico De Masi intitolato: “Un miracolo laico in tempi di cinismo”.

Il tema affrontato è quello del cosiddetto “reddito di cittadinanza”, istituito in Italia qualche mese fa dal governo gialloverde (in realtà, come ho scritto più volte, si tratta di un “reddito minimo garantito” che è possibile ricevere solo se si è particolarmente poveri e si fa ciò che viene richiesto dalle autorità).

Leggi tutto: Reddito di cittadinanza: un miracolo laico? di Luciano Nicolini (n°228)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Martedì, 10 Dicembre 2019

Trota e sardineSardine a scottadito, di Luciano Nicolini (n°228)

Il 14 novembre, a Bologna, più di quindicimila persone hanno manifestato contro Salvini; il 18 novembre, una manifestazione altrettanto impressionante si è svolta a Modena

Ciò che è accaduto a Bologna era imprevedibile. E, come tutte le cose imprevedibili, merita di essere analizzata.

Pochi giorni prima dell’arrivo di Salvini, alcuni giovani di sinistra hanno chiesto ai Bolognesi di presentarsi in piazza Maggiore in occasione della sua visita, senza bandiere, e di salire alle 20,30 sul cosiddetto “crescentone”, stipandosi come sardine. Lo scopo era quello di far vedere che a Bologna  gli oppositori di Salvini sono più dei suoi sostenitori. E poiché il crescentone contiene seimila persone, contro le cinquemila del Palazzo dello Sport che ospitava la manifestazione della destra, pareva fatto apposta.

Leggi tutto: Sardine a scottadito, di Luciano Nicolini (n°228)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Mercoledì, 25 Settembre 2019

seconda scelta 120A proposito di un editoriale (n°226)

La formulazione è, a mio parere, inaccettabile, di Eugen Galasso

Leggo con attenzione, e rileggo, l’editoriale di Luciano sul numero di giugno di Cenerentola (pagg. 2-3), concordando con la prima parte e parzialmente con la seconda (non è del tutto vero che l’immigrazione non si possa “bloccare”; diciamo meglio che si sarebbe potuta bloccare, qualche decennio fa, o almeno limitare, con una decisione non europea ma internazionale, coordinata per esempio dall’Onu, che invece si sta trasformando, sulla base dei reciproci veti delle supepotenze, in una sorta di superente inutile).

Leggi tutto: A proposito di un editoriale (n°226)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Venerdì, 19 Luglio 2019

InsaccatiEvasione fiscale (n°225)

L’Italia affonda: è colpa dei lavoratori “autonomi”? , di Luciano Nicolini

Sul numero di maggio di questa rivista Toni Iero ci ha spiegato che “il debito pubblico italiano non è più sostenibile”. Continuare a tagliare la spesa pubblica in modo indiscriminato non ci salverà dal disastro, anzi…

Leggi tutto: Evasione fiscale, di Luciano Nicolini (n°225)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Sabato, 01 Giugno 2019

Parigi: Primo Maggio 2019Prima gli Italiani? di Luciano Nicolini (n°224)

Elezioni europee: in Italia trionfa Matteo Salvini 

Il 27 maggio 2019, mentre iniziavo a scrivere quest’articolo, mi è giunto da Davide Milanesi il seguente messaggio: 

«La sinistra è morta. È morta la sinistra novecentesca, fondata sulla solidarietà: tra individui, tra classi, tra popoli; senza necessità niente solidarietà: ha vinto Henry Ford. Come aveva previsto quell’industriale antisemita, nazista e geniale, nel corso dei decenni la possibilità di accumulare beni ha tolto ossigeno ad ogni guizzo ideale e da troppo tempo gli ideali covano sotto la cenere: la cenere è fredda. L’oppressione è indiretta, attutita, resa accettabile, persino gradevole dalla possibilità di comprare o dal miraggio di poterlo fare, un giorno; ma per poterlo fare bisogna prevalere sui concorrenti che abitano nella stessa strada, nello stesso condominio, che frequentano la stessa scuola o lavorano nello stesso capannone. Una sinistra già malconcia non poteva reggere i colpi della crescita cinese e delle migrazioni di massa; di fronte alla prima, dovuta in primis al bassissimo costo del lavoro locale, i governi occidentali, di concerto con sindacati elefantiaci e sdentati, anzichè pretendere la globalizzazione dei diritti hanno mozzato quelli dei “propri” lavoratori; di fronte alle seconde hanno nascosto la testa sotto la sabbia stendendo così un tappeto rosso a lugubri, spietati figuri che su questo argomento hanno buon gioco a mostrarsi ben più spregiudicati.

Leggi tutto: Prima gli Italiani? di Luciano Nicolini (n°224)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Sabato, 18 Maggio 2019

fiori“Date fiori ai ribelli caduti con lo sguardo rivolto all’aurora”, di Alberto Lipparini (n°223)

Sulla morte di Lorenzo Orsetti

Cerchiamo di capire: quello che ha fatto Lorenzo Orsetti morto combattendo contro l’Isis (e prima, naturalmente) non è cosa di secondaria importanza. Le informazioni oggi giungono smozzicate e confuse molto più di quanto non succedesse nel Novecento, per strano che possa sembrare: ne giungono di più, magari dirette, ma mescolate con non-informazioni o sommerse in mezzo a cose di cui può essere poco agevole, se non si conosce benissimo l’argomento di cui si parla, capire il peso reale e valutare gli interessi di parte

Leggi tutto: “Date fiori ai ribelli caduti con lo sguardo rivolto all’aurora”, di Alberto Lipparini (n°223)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Lunedì, 01 Aprile 2019

Gente con cappucci bianchiA proposito di un volantino leghista, di Luciano Nicolini (n°222)

In vista dell’8 marzo, a Crotone, la Lega per Salvini ha diffuso uno scritto giustamente condannato da tutti i più influenti opinionisti italiani. Che però l’hanno sottovalutato

Scrive, ad esempio, Massimo Gramellini (sul “Corriere” del 7 marzo): 

«Ragionavo poco fa con Barbablù e Conan il Barbaro sul manifesto che i giovani leghisti di Crotone “per Salvini premier” hanno dedicato alle donne-fattrici, in vista dell’otto marzo. Barbablù lo trovava maschilista, mentre a Conan sembrava un reperto dell’età della pietra. Persino Torquemada, a nome dei giovani inquisitori di Siviglia “per Salvini premier”, ha bollato il riferimento al “ruolo naturale della donna volta alla promozione della vita e alla famiglia” come un pericoloso ritorno al Medioevo. Quanto alla idea, espressa nel manifesto, che la “missione sociale” delle donne consista nel garantire “la sopravvivenza della Nazione”, cioè nel restare in casa a fare figli, ha incontrato la vibrante opposizione di Goebbels». 

Leggi tutto: A proposito di un volantino leghista, Luciano Nicolini (n°222)

Stampa
Categoria: Dibattiti e opinioni
Creato Venerdì, 01 Febbraio 2019

pennaLa lingua batte dove il dente duole, Luciano Nicolini (n°220)

Con la messa in scena su Battisti il governo italiano ha superato i limiti della decenza

Mai avrei pensato di scrivere un editoriale sull’arresto di Cesare Battisti.

Leggi tutto: La lingua batte dove il dente duole, Luciano Nicolini (n°220)

Dibattiti e opinioni - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo, consulta questa pagina. Cliccando su "CHIUDI" ovvero proseguendo la navigazione sul sito si presta il consenso all’uso di tutti i cookie.