Stampa
Categoria principale: Esteri Categoria: Asia
Creato Domenica, 01 Febbraio 2009

Da Hu a Barack, redazionale (n°110)

Malgrado le ampie rassicurazioni ricevute, il 21 gennaio il governo cinese ha comunque espresso la propria preoccupazione in merito alla direzione che potrebbe prendere Obama nel gestire i rapporti bilaterali  (i Cinesi diffidano del Partito Democratico, temendo che possa ricorrere al protezionismo) ed ha reso omaggio al presidente Bush “per gli sforzi compiuti” nella normalizzazione dei rapporti fra i due paesi.

Il quotidiano cinese scritto in lingua inglese, veicolo del governo per diffondere le notizie ad un pubblico straniero, ha affermato nell’editoriale: “Data la premura del popolo americano nell’interrompere gli anni di Bush, ci sarebbe molto stupore, o meglio preoccupazione, se il nuovo presidente ignorasse i progressi duramente ottenuti nei legami bilaterali”.

“Dopo decenni di drammatici sali e scendi – prosegue l’articolo - per la prima volta relazioni volubili stanno iniziando a dare segni di stabilità”.

“La buona notizia per Obama – conclude - è che il suo predecessore, in otto anni di incarico, ha posto le fondamenta per una delle relazioni mondiali più influenti. E’ un buon lascito che dovrebbe generosamente accettare”.

La cattiva notizia per gli abitanti del pianeta - ci verrebbe da aggiungere, ricordando un vecchio proverbio – è che quando gli elefanti lottano tra loro calpestano i fili d’erba, quando fanno l’amore anche.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Da Hu a Barack, redazionale (n°110) - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo, consulta questa pagina. Cliccando su "CHIUDI" ovvero proseguendo la navigazione sul sito si presta il consenso all’uso di tutti i cookie.