Stampa
Categoria: Guerra
Creato Lunedì, 18 Ottobre 2004

Sudan, la grande partita continua, la guerra anche, redazionale (n°44)

Su Cenerentola del 19 gennaio 2004, avevamo riportato la notizia che una storica intesa sulla divisione dei proventi petroliferi sudanesi era stata finalmente firmata tra il nord di etnia araba e bianca, e di religione musulmana, e il sud secessionista nero e animista. Dopo vent’anni di guerra civile, e dopo circa due milioni di morti, la pace sembrava avere, finalmente, qualche possibilità di ristabilirsi in quello sfortunato paese.

Non è andata così, come dimostrano le notizie, tragiche, giunte nei mesi successivi.

La "comunità internazionale", inorridita, sembra decisa, questa volta, a intervenire.

Come mai solo ora? Dopo vent’anni e due milioni di morti?

Secondo Mikhail Zygar di Global Research, il governo degli Stati Uniti d’America vuole imporre al Sudan un embargo petrolifero che impedirebbe a quel paese di vendere il proprio petrolio. E questa iniziativa sarebbe diretta contro gli interessi petroliferi che Cina, India e Russia hanno in Sudan. La proposta, che è stata avanzata al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, avrebbe lo scopo di stabilire un monopolio anglo-americano sul petrolio e sugli oleodotti africani.

La grande partita a scacchi continua, la guerra anche.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sudan, la grande partita continua, la guerra anche, redazionale (n°44) - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo, consulta questa pagina. Cliccando su "CHIUDI" ovvero proseguendo la navigazione sul sito si presta il consenso all’uso di tutti i cookie.