Stampa
Categoria: Letture parallele
Creato Lunedì, 01 Dicembre 2003

 

I nostri mostri, di Massimo Gramellini (da  "La stampa" 18/11/2003) (n°26)

In un momento di commozione nazionale, annegata nella retorica soltanto in tv (era proprio necessario che i conduttori dei programmi di intrattenimento esibissero facce così lunghe, quando si sa che da domani, seppelliti i morti, torneranno a dispensare "aiutini" ai vivi?) , la brigatista Nadia Desdemona Lioce ha preso la parola davanti al tribunale di Firenze per elogiare Saddam e i kamikaze di Bin Laden. Sempre ammesso che espressioni come "valorosa resistenza e capacità di preparare la clandestinizzazione della lotta irachena" possano essere tradotte in lingua umana.

Di quella prosa glaciale colpisce il disinteresse per gli stati d'animo delle masse popolari - ieri in coda al Vittoriano per rendere omaggio alle vittime della "valorosa resistenza" - da parte di chi dichiara di agire in loro nome. Ma certe analisi sul capitalismo non sono troppo diverse da quelle di un Bertinotti. La differenza, fondamentale, è che l'attentato più devastante che Bertinotti potrebbe mai concepire è abbinare una cravatta regimental a una camicia di flanella a quadrettoni.Anche l'Islam pullula di Bertinotti che non diventeranno mai Lioce. Non ogni musulmano che ha in uggia l'Occidente è un fiancheggiatore dei terroristi, i quali restano una minoranza feroce ma esigua: e tanto più feroce in quanto esigua. Ricordarselo persino mentre si ascolta l' imam di Carmagnola è un buon modo per onorare i nostri morti e scacciare i nostri mostri, che poi è sempre uno solo: la paura.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

I nostri mostri, di Massimo Gramellini (da "La stampa" 18/11/2003) (n°26) - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo, consulta questa pagina. Cliccando su "CHIUDI" ovvero proseguendo la navigazione sul sito si presta il consenso all’uso di tutti i cookie.