Stampa
Categoria: Letture parallele
Creato Lunedì, 01 Marzo 2004

 

Giusto nel merito, di Massimo Gramellini (da "La Stampa", 19/02/2004) (n°32)

Il governo post ideologico di Tony Blair, quello che fa cose di sinistra che sembrano di destra, ha deciso di selezionare gli studenti in base alla bravura e non più alla data di nascita. Nella scuola inglese del futuro, un brufolato di 14 anni potrà prepararsi alla maturità insieme a un quasi barbuto di 18, evitando di attardarsi ad aspettare i coetanei più pigri o meno dotati. E' un bene che la meritocrazia entri nel mondo degli adolescenti con tanta prepotenza, creando ragazzi di serie A e altri di serie B, a un'età in cui non si è ancora in grado di sopportare con equilibrio i verdetti della vita? Il rischio che qualche piccolo genio si monti la testa esiste. Come esiste quello che i più lenti sprofondino sotto il peso dei complessi e dell'umiliazione. La solidarietà sembrerebbe sconsigliare questo cambiamento. Ma l'efficienza, che è una forma meno retorica ma più profonda di giustizia sociale, ne reclama l'attuazione.

Il motivo per cui la meritocrazia trova tante resistenze ad affermarsi è che la si confonde con il privilegio, foss'anche quello naturale di nascere più intelligenti. Ma la bravura non si fonda solo sulla materia grigia. Coinvolge l'impegno, la grinta, la volontà: valori che meritano un riconoscimento, ma che oggi nella formazione di un giovane contano meno di una raccomandazione o del conto in banca di papà. In una scuola basata sul merito, qualsiasi ragazzo di capacità normali potrà tenere il passo dei più dotati, se di suo saprà aggiungervi la forza di darsi un sogno e di combattere per realizzarlo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giusto nel merito, di Massimo Gramellini (n°32) - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo, consulta questa pagina. Cliccando su "CHIUDI" ovvero proseguendo la navigazione sul sito si presta il consenso all’uso di tutti i cookie.