Stampa
Categoria: Cinema
Creato Giovedì, 01 Dicembre 2016

Captain FantasticSchermi di Natale, di Luca Baroncini

Le feste natalizie restano un appuntamento imprescindibile per i distributori cinematografici. In un anno come il 2016, in cui l’estate ha visto il vuoto di offerta e la ripresa autunnale ha stentato più che mai, a far quadrare i conti, che restano per fortuna ancora in attivo, è più che altro Checco Zalone con il suo “Quo Vado?” dei record. È quindi con grande trepidazione che gli addetti ai lavori sperano in un Natale ricco di spettatori. I film previsti sono molti, forse troppi, soprattutto quelli italiani e soprattutto le commedie.

La torta è quella, spartirsela in tanti ha poco senso. Ma tant’è. A giocare d’anticipo sono Massimo Boldi, con Natale al Sud dal 1° dicembre, e Claudio Bisio, Alessandro Gassmann e Angela Finocchiaro diretti da Luca Miniero (suoi i successi di “Benvenuti al Sud” e “Benvenuti al Nord”) con Non c’è più religione dal 7 dicembre; poi un’ulteriore ondata nazional-popolare sbarca il 15 dicembre: il cinepanettone Natale a Londra di Volfango De Biasi, Fausto Brizzi e il suo Poveri ma ricchi con Christian De Sica ed Enrico Brignano, e Aldo, Giovanni e Giacomo con Fuga da Reuma Park. La fatidica data del 1° gennaio, nel 2016 la giornata con il maggiore incasso dell’anno grazie proprio a Zalone, vedrà invece arrivare Alessandro Siani con Mister Felicità.

Per chi leggendo cast e titoli sta già pensando di andare in vacanza o di restare incollato alla televisione, esistono comunque alternative. Chi è in cerca di fuochi d’artificio avrà modo di intrattenersi con il nuovo (non chiedetemi il numero perché ho perso il conto) episodio della saga creata da George Lucas intitolato Rogue One: A Star Wars Story e per gli amanti dell’animazione arriva il cartone Disney Oceania (il titolo originale “Moana” è stato ritenuto poco adatto per il nostro paese). Una variante ibrida, un kolossal d’autore, potrebbe essere l’ultimo Tim Burton, Miss Peregrine - La Casa dei Ragazzi Speciali, una favola goticheggiante su mondi alternativi dove alcuni bambini hanno poteri speciali, dei cattivi danno loro la caccia, una donna cerca di proteggerli e un ragazzino scopre di avere a che fare con tutto ciò.

Chi invece vuole restare con i piedi per terrà può optare per Florence, il secondo film, dopo il francese “Marguerite”, dedicato a Florence Foster Jenkins, cantante famosa soprattutto per essere terribilmente stonata. A interpretarla nientepopodimeno che Meryl Streep, la migliore attrice vivente, e in regia il brillante Stephen Frears, quindi un’occhiata la merita sicuramente. Buoni sentimenti, invece, in Lion di Garth Davis, dove un bimbo indiano si perde a Calcutta a cinque anni, viene adottato da una coppia australiana (lei è Nicole Kidman) e raggiunta l’adolescenza si mette alla ricerca della famiglia di origine. In mente ha solo la stazione ferroviaria in cui è finito per errore sul treno sbagliato. Riuscirà nel suo intento? Considerando il periodo di uscita difficile pensare il contrario.

Ma se dovessimo scegliere un unico titolo da vedere durante le festività la scelta cadrebbe sicuramente su Captain Fantastic di Matt Ross, vincitore del premio del pubblico alla Festa di Roma, per molti film del cuore della manifestazione capitolina. Il protagonista è Viggo Mortensen, padre di sei figli che ha sempre vissuto con la famiglia isolato dal mondo nelle foreste del Pacifico nord-occidentale, a stretto contatto con la natura e lontano dai ritmi e dagli usi delle grandi metropoli. La morte della moglie lo obbliga a prendere contatto con tutto ciò che ha sempre rifiutato, costringendolo a mettere in discussione la sua linea educativa. Sembra che ci sia spazio per pensare, sorridere, piangere, mettersi in discussione: insomma, il buon cinema pare dietro l’angolo. Non resta che acciuffarlo.

 

 

 

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Schermi di Natale, di Luca Baroncini (n°196) - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo, consulta questa pagina. Cliccando su "CHIUDI" ovvero proseguendo la navigazione sul sito si presta il consenso all’uso di tutti i cookie.