Stampa
Categoria: Zirudella
Creato Giovedì, 01 Aprile 2010

Zirudella della leva delle nate nel '91, di Balanzino (n°123) 

Zirudella, mi han narrato

che già in Grecia, nel passato,

si aggiravan, forti e fiere,

donne giovani e guerriere:

queste Amazzoni (pensate!)

tutte si erano mozzate

una tetta per portare

la tracolla militare,

arco, e frecce a volontà,

con maggior comodità.

 

L’episodio fu isolato.

E da allora andar soldato

diventò un’occupazione

riservata alle persone

che, nell’àmbito civile,

eran di sesso maschile;

anzi, si ricorderà

che, a partir dall’Unità,

dentro al regno di Vittorio,

fu, per queste, obbligatorio.

 

E’ da meno di dieci anni

che, per non far troppi danni

a chi ne portava il peso,

il servizio fu sospeso.

Prima, si diceva (è vero!)

che la scuola del guerriero

era, per la gioventù,

una scuola di virtù,

preparando i reclutati

a esser ben determinati.

 

 Ma il governo ha pronta già

una grossa novità:

da quest’anno, reclutate,

saran solo le soldate.

Per Noemi, Patty e Gloria

c’è la leva obbligatoria:

più di un anno dovran stare

coi potenti, da scortare

alle manifestazioni,

alle feste e alle missioni.

 

 Sarà per la gioventù

una scuola di virtù,

preparando il gentil sesso

alle gioie del successo

che alla fine arriverà

se, con grande abilità,

riuscirà a farsi intestare

tutto quanto può bastare

a poter, con il servizio,

costruire un vitalizio.

 

             Ne usciran determinate,

orgogliose e assatanate

contro il maschio pelandrone,

stupidello e bamboccione,

l’immigrata da oltremare

presa per rigovernare

e la donna sfortunata

che era stata riformata

perché inabile (o non bella)…

tochedai la zirudella!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Zirudella della leva delle nate nel '91, di Balanzino (n°123) - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo, consulta questa pagina. Cliccando su "CHIUDI" ovvero proseguendo la navigazione sul sito si presta il consenso all’uso di tutti i cookie.