Economia e finanza

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Martedì, 21 Settembre 2021

senza lavoroLa vita è fatta a scale, di Domenico Secondulfo

“La vita è fatta scale - recita un antico proverbio - c’è chi le scende e c’è chi le sale”; e le ultime stime Istat sulla povertà assoluta (Istat today, 4 marzo 2021) ci danno un’idea abbastanza chiara di come si stiano affollando le rampe che portano ai piani inferiori.

Dal 2019 al 2020 le famiglie in povertà assoluta sono passate dal 6,4% al 7,7%, per un numero complessivo di individui pari a circa 5,6 milioni  (tanto per dare una idea, nel 2008 la povertà assoluta delle famiglie era attorno al 4% e quella degli individui attorno al 3%), il che significa che in un anno più di un milione di persone si sono aggiunte all’esercito dei più poveri. Sono famiglie più numerose delle altre e, grande novità, sono famiglie in cui la persona di riferimento risulta occupata e non, come accadeva in passato, disoccupata o in precarie condizioni di occupazione;  si tratta ovviamente del ceto operaio e di buona parte dei lavoratori in proprio: i cosiddetti ‘working  poors’ regalo della deregolamentazione del mercato del lavoro. 

Leggi tutto: La vita è fatta a scale, di Domenico Secondulfo (n°246)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Lunedì, 05 Aprile 2021

Grafico 1L’Italia è veramente in declino? di Toni Iero (n°242)

Da tempo, con riferimento all’Italia, si sente parlare di un processo di progressivo declino. Qui, in sintesi, cercherò di presentare alcune evidenze a proposito delle sole dinamiche economiche del nostro Paese. Poiché, come si sa, si vive di confronti, ho paragonato gli andamenti di alcuni elementari indici economici dell’Italia con quelli delle altre tre maggiori nazioni della area dell'euro: Germania, Francia e Spagna.

Leggi tutto: L’Italia è veramente in declino? di Toni Iero (n242)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Domenica, 03 Gennaio 2021

euriL’economia sottosopra, di Toni Iero  (n°239)

È ormai dalla grande crisi dei mutui subprime del 2007 che il quadro economico stenta a mostrare una qualche forma di “normalità”. Si è generata una situazione di “crisi continua” che dura ormai da almeno tredici anni.

Leggi tutto: L’economia sottosopra, di Toni Iero (n°239)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Mercoledì, 01 Aprile 2020

italiaLe conseguenze economiche del nuovo coronavirus, di Toni Iero (n°232) 

Nel momento in cui scrivo, gli italiani stanno vivendo una situazione surreale. È come se il governo avesse messo l’intera popolazione agli arresti domiciliari. Con una sorta di coprifuoco esteso a tutte le 24 ore del giorno.

Non voglio entrare nel merito della ragionevolezza dei provvedimenti che il governo ha via via preso nell’arco delle ultime settimane. Anche perché l’effettivo pericolo rappresentato dal nuovo coronavirus è tuttora controverso.

Mi interessa, in questa sede, proporre qualche riflessione sui possibili effetti derivanti dall’estensione del contagio e dalle misure assunte dall’esecutivo. Infatti, devo ammettere che avevo sottovalutato il coronavirus. Non tanto per i rischi (che mi appaiono non terribili) di natura sanitaria, quanto per gli effetti sul quadro complessivo scatenati da questo “animaletto”.

Leggi tutto: Le conseguenze economiche del nuovo coronavirus, di Toni Iero (n°232)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Sabato, 18 Gennaio 2020

simboliLegge di stabilità giallorosa, di Toni Iero (n°229)

Come tutti gli anni, a dicembre è stata approvata la legge che contiene i principali interventi del governo in campo economico

Leggi tutto: Legge di stabilità giallorosa, di Toni Iero (n°229)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Sabato, 18 Maggio 2019

DottoressaIl debito pubblico italiano non è più sostenibile, di Toni Iero (n°223)

Secondo uno studio del sindacato dei medici dirigenti Anaao, al 2025 mancheranno all’appello oltre 18 mila medici specialisti. Vi sarà inoltre, al 2028, anche una diminuzione di oltre 22 mila medici di famiglia. Sulla stampa si legge che la causa di questo collasso sanitario sarebbe l’introduzione della cosiddetta quota 100, che aumenterebbe l’esodo per pensionamento anche nel settore della sanità

Leggi tutto: Il debito pubblico italiano non è più sostenibile, di Toni Iero (n°223)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Lunedì, 01 Aprile 2019

VerduraAncora sui consumi, di Domenico Secondulfo (n°222)

Cresce il commercio on-line, ma non per ciò che riguarda il cibo

Allora, a grande richiesta, come dicevano i complessini nelle balere di una volta, quando avevano finito il repertorio conosciuto, riprendiamo un po’ di spezzatino dal rapporto Coop 2018. Un altro elemento interessante è la crescita del commercio on-line, che continua a grande velocità: tra il 2017 e il 2018 è cresciuto di più del 10%, arrivando ad un fatturato di oltre 30 miliardi di euro. È soprattutto per il tempo libero e il turismo che gli italiani si muovono sul web, anche perché le piattaforme danno l’impressione, a volte solo quella, di offrire un’ampia libertà di scelta e di confronto, cosa che piace al consumatore attuale, e magari di offrire prezzi più bassi che non i negozi fisici, cosa ormai non più vera come un tempo. 

Leggi tutto: Ancora sui consumi, di Domenico Secondulfo (n°222)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Sabato, 23 Marzo 2019

cellulareConsumi 2018, di Domenico Secondulfo (n°221)

Spigolando dal rapporto Coop

Potrebbe far sorridere riservare al rapporto sui consumi della Coop la considerazione tradizionalmente riservata a rapporti sullo stato del paese come quello del Censis o come quello dell’Istat, ma sarebbe un grave errore. Forse è ancora vero che il rapporto dell’Istat, anche per la base su cui può appoggiarsi, sia tuttora senza rivali, anche se l’Istat sta rivedendo i suoi sistemi di campionamento e quindi, probabilmente, tra un po’ non avrà più quella voce autorevole di un tempo, ma per il rapporto Censis naturalmente le cose sono completamente diverse, almeno per quanto riguarda i consumi. Già solo con le informazioni che un colosso come la Coop ha in casa può sopravanzare senza fatica gli altri istituti statistici. Inoltre, ogni rapporto Coop viene sviluppato con la consulenza di istituti di ricerca di fama mondiale, nel 2018 è stata la famosa Nielsen a dare una mano, ad esempio. Va comunque precisato che se sui consumi, Coop e Nielsen vantano possibilità e capacità innegabili, sugli scenari generali la loro visione, seppure autorevole, non può essere assoluta. 

Leggi tutto: Consumi 2018, di Domenico Secondulfo (n°221)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Sabato, 23 Marzo 2019

euroIl governo italiano, l’euro e la sinistra sovranista, di Toni Iero (n°221)

Il governo Conte, salvatosi grazie ai gilet gialli francesi dalla procedura per deficit eccessivo (si veda il numero di Cenerentola di gennaio), si trova alle prese con diverse questioni in grado di condizionarne l’operatività.

I due partner di governo (la Lega e il M5S) sono ben consapevoli che, almeno in questo momento, non possono che stare insieme. Ma è ben noto come esistano notevoli divergenze su numerose questioni, nonostante la inconsistenza politica del M5S si traduca spesso in posizioni deboli o contraddittorie anche all’interno dello stesso movimento.

Leggi tutto: Il governo italiano, l’euro e la sinistra sovranista, di Toni Iero (n°221)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Lunedì, 03 Dicembre 2018

autoscontroEuro e sovranità nazionale, di Toni Iero (n°218)

Con la rottura determinata dalle elezioni del marzo scorso, è entrato di prepotenza sulla scena politica il tema dell’appartenenza dell’Italia all’area della moneta unica europea

Leggi tutto: Euro e sovranità nazionale di Toni Iero (n°218)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Sabato, 03 Novembre 2018

The Money, the power, the historyStabilità destabilizzante, di Toni Iero (n°217)

La legge di stabilità italiana destabilizza l’Unione Europea?

I provvedimenti inclusi nel Documento di Economia e Finanza che il governo italiano ha predisposto in vista dell’approvazione da parte del Parlamento di Roma stanno sollevando violente polemiche e destando l’apprensione di buona parte degli operatori finanziari e delle principali organizzazioni economiche internazionali.

Leggi tutto: Stabilità destabilizzante, di Toni Iero (n°217)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Giovedì, 31 Maggio 2018

Centro commercialeSupermercati, di Domenico Secondulfo (n°213)

Da qualche tempo a questa parte, negli Stati Uniti è iniziata una notevole crisi della grande distribuzione tradizionale, di quei supermercati che erano diventati un’istituzione durante l’espansione dei consumi, soprattutto trainati dagli acquisti del ceto medio. Naturalmente, con l’impoverimento del ceto medio, questi punti vendita, di buona qualità e a prezzi medio medio-alti, stanno entrando pesantemente in crisi, soprattutto nel comparto merceologico che non riguarda il cibo, cioè abbigliamento e tecnologia. Si parla di diverse decine di migliaia di posti di lavoro a rischio negli Stati Uniti.

Leggi tutto: Supermercati, di Domenico Secondulfo (n°213)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Mercoledì, 01 Novembre 2017

UsuraiChi di banca ferisce… di Toni Iero (n°206)

“La banca è quel posto dove ti prestano del denaro solo se riesci a dimostrare di non averne bisogno”. È la calzante definizione di istituto di credito comunemente attribuita a Bob Hope, attore comico di origine inglese. A proposito del ruolo e del funzionamento del mondo bancario se ne sentono di tutti i colori. E, direi, con buona ragione, viste le caratteristiche della particolare merce trattata da queste istituzioni: i soldi.

Leggi tutto: Chi di banca ferisce… di Toni Iero (n°206)

Stampa
Categoria: Economia e finanza
Creato Lunedì, 04 Settembre 2017

SoldiSoros e il destino maligno, di Toni Iero (n°204)

Chi ha paura di Soros? Si chiede, non senza una certa ironia, Luciano Nicolini sul numero 201 di Cenerentola, osservando, giustamente, come certi ambienti abbiano fatto di tale personaggio l’emblema del male assoluto. Senza mancare di sottolineare un fatto curioso: la maggioranza dei suoi detrattori si trova nell’estrema destra e nell’estrema sinistra.

Leggi tutto: Soros e il destino maligno, di Toni Iero (n°204)

Economia e finanza - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons